Posts Tagged 'società'

Il nostro guinzaglio

17024_714835155315252_1880482544997681152_n

Annunci

Briciole (dalla brutta copia del mio prossimo libro)

libri

[Frammenti dalla brutta copia del mio prossimo libro]

…E se non tenteremo di cambiare, che cosa potrà mai succederci?

Succederà che prima o poi moriremo, in qualsiasi caso, ma in questo caso senza aver capito nulla di noi stessi, del mondo che ci circondava, di ciò che facevamo e dei motivi per i quali facevamo determinate cose, senza esserci mai avvicinati all’idea di ciò che forse avremmo voluto essere realmente. La fine è importante in tutte le cose, citando Hagakure. Ma questa sarebbe davvero una triste vita, con una triste fine…

RIMANETE SINTONIZZATI!!! 😉

Cristiano

Domanda #1

Avete il timore di invecchiare o vi siete resi conto di non aver concluso abbastanza? (dite anche perché)

Paura di vivere veramente

Che n’è stato di quell’ape che non produceva il miele

e lasciava l’alveare?

E di quella formica

che alle altre non si univa per aumentare il loro “pil”…

Chi ha sentito di quel lupo

uscito dal suo branco per conoscere un po’ il mondo?

O di quella pecora che si guardava intorno

e non voleva essere più gregge…

Conviene

Lignano Sabbiadoro

Conviene stare calmi e goderci la vita, gente…
Goderci il respiro, intendo, quello nostro e di chi ci sta baciando…
Goderci la luce del sole e quella che esce dalle finestre delle case la sera…
Goderci l’intimità del buio…

Ascoltare e goderci i suoni della vita nascosta che non vediamo ma che esiste…che esiste per chi la sa ascoltare.

E poi arriva quello sul tram, in bus, in treno, a scuola, al lavoro, per strada, in sala d’attesa, in palestra, alla tv, che ci dice che ci vuole fortuna, che tutto va male, che la vita fa schifo, che ha paura. Basta! Cacciate questa gente.

e godetevi sta vita.

E-vita

Se non va come vorresti,

allora lasciaLa che vada.

La conosci…

è la tua vecchia vita cara

che si prende i propri spazi,

inclusi i tuoi

e non sa chiedere permesso.

La libertà,

come vedi,

è un lusso che si paga

o addirittura non esiste,

pensa…

Il caso spesso

ti vuol complice

e in tribunale

a volte è il giudice.

Ti fa un’offerta

che non rifiuti,

senza fartelo sapere.

Marcia fissa

lì al tuo fianco,

ti controlla,

ti pedina

ti bacia in bocca

e ti tradisce.

E’ la più dolce,

la più testarda,

la più gelosa,

la più bastarda

tra le amanti.

Non c’è programma che ti salvi

e se crolli,

rialzati!

Accetta i fallimenti

e non dimenticare

di farti i complimenti.


Segui assieme ad altri 7.203 follower

Instagram

► Archivio

► Questa è la copertina del mio libro (CLICCACI SOPRA per saperne di più):

Clicca sulla copertina!

“Il verso del cane” è la nostra voce interiore. Siamo noi, che nel frastuono delle opinioni altrui, nei faccia a faccia con le nostre scelte interiori quotidiane permettiamo che la voce del cuore venga soffocata dalla paura mentre cerca invano di rivelare la semplice verità. Nessun altro meglio del cane rappresenta la solitudine dell’individuo, complice e ostaggio dei suoi (apparentemente) simili. Dedicato al mio primo cane, grande poeta e grande amico, Bubu.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: