Archive for the 'Poesie d’amore' Category

Tazza di Te

wedding-873699_1920

Mi inebrio dei momenti


in presenza di te


in cui vibrano i silenzi


di bollenti sapori


tra le essenze di una tazza di parole


cariche di incensi,


assaporo tè.

 

[Dal mio libro “Il Verso Del Cane” (new edition)]

Annunci

L’impiccagione del cuore

Tra le colline rilassate

del tuo petto

percepivo l’aria fredda

nell’inverno del tuo sguardo

in contrapposizione

al calore nell’inferno del mio caos

Appeso

oscillava questo cuore

verso sera

Tra un sabato e un giovedì

ritornava il medioevo

tra gusti e amplessi consueti

che non riconoscevo.

                               

-C. Camaur

Frequenze

Cisono

Rivalutazioni

6tag_250915-195556

Alti legami

19-sq-Hand-Painted-Chinese-Ink-Brush-Painting-Xu-Beihong-Copy-Eagle-font-b-Hawk-b

 
Se amo un’aquila
non la chiudo in una gabbia per tenerla accanto a me per sempre.
La libero in cielo.
Per sentirla e vederla libera.
Per vederla bella e felice
come la prima volta.
Se amo un’aquila
non la chiudo in una gabbia
perché io non posso volare insieme a lei nel cielo
e sarebbe da pazzi negarle questa incomparabile libertà.
Mentre lei sa scendere da me
ed il suo sacrificio
sarà proprio quello di aver scelto
di scendere da me
in cambio di tutto il cielo.
C. Camaur

Noi

Ciò che resta del rumore

siamo noi,

divisi da un’unione di spaventi

e sprazzi di lucida passione…

La distrazione

che tanto ti mancava

più di quanto

forse

ti mancasse la persona…

Le persone

Per me

E ad un tratto mi cercai,
condannato all’abiura,
ho subito dritti al cuore
gesti privi di premure…
E oggi ramingo
vago a caccia
della mia vera natura,
di un me essenziale
che ha vestito troppi panni,
trascurato per due anni
o forse più…
L’indispensabile Me Stesso.
Perché per te morivo,
perché è per me che vivo
adesso.


Segui assieme ad altri 7.206 follower

Instagram

► Archivio

► Questa è la copertina del mio libro (CLICCACI SOPRA per saperne di più):

Clicca sulla copertina!

“Il verso del cane” è la nostra voce interiore. Siamo noi, che nel frastuono delle opinioni altrui, nei faccia a faccia con le nostre scelte interiori quotidiane permettiamo che la voce del cuore venga soffocata dalla paura mentre cerca invano di rivelare la semplice verità. Nessun altro meglio del cane rappresenta la solitudine dell’individuo, complice e ostaggio dei suoi (apparentemente) simili. Dedicato al mio primo cane, grande poeta e grande amico, Bubu.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: