Frattempo

Lascia

che la musica spinga

Lascia

che l’aria parli di odori

e suoni

e sapori che si spargono per casa…

Lascia che il tempo

parli di distanze…

Lui che ti ha sentito…

giudicato…

guidato…

spesso frainteso…

trasformato…

Lui

che ti ha visto cadere da troni di luce,

proiezioni di false percezioni…

Non badare al tempo,

non abdicare mai…

Solo il presente sa chi sei.

Annunci

15 Responses to “Frattempo”


  1. 1 pradanties 29 gennaio 2013 alle 09:02

    …proiezioni di false percezioni.
    Non badare al tempo,
    non abdicare mai,
    solo il presente sa chi sei.

    Complimenti!!

    • 2 Cristiano 29 gennaio 2013 alle 16:32

      Grazie mille! Ciao!

  2. 3 davidewriter 29 gennaio 2013 alle 13:54

    “solo il presente sa chi sei” verso stupendo, pura verità!

    • 4 Cristiano 29 gennaio 2013 alle 16:31

      Ti ringrazio! Lunga vita alla verità! 😉

  3. 5 ospiteincallita 29 gennaio 2013 alle 13:58

    Per il tempo non abbiamo segreti… lui sa dove possiamo arrivare… e quanti dolori dobbiamo affrontare.. spero che lì, dal suo trono, possa però aspettare, e darci un po’ di tempo in più… per amare…
    Sempre adatte, le tue riflessioni..
    Ciao 😉
    Simo

    • 6 Cristiano 29 gennaio 2013 alle 16:30

      Grazie Simo! Dobbiamo trovare la nostra dimensione atemporale altrimenti…Non dobbiamo mai sentirci inferiori al tempo…da bambini eravamo noi i re del tempo…tant’è che un anno ci metteva davvero un sacco a passare 😉 ..ogni istante lo vivevamo a pieno…e perché? Perché poi abbiamo iniziato a sentirci inferiori al tempo e a perdere il potere della tranquillità, della spensieratezza, perché abbiamo iniziato a pensare quasi esclusivamente al tempo e non alle nostre passioni, così siamo diventati succubi e sudditi del famigerato tempo…sembra addirittura che viviamo solo per combatterlo, per provocarlo…ignorarlo e concentrarci sull’amore è ciò che dobbiamo fare secondo me..stammi bene e grazie ancora!

      • 7 ospiteincallita 29 gennaio 2013 alle 18:04

        Io mi sono fidata del tempo.. ho sacrificato i migliori anni della mia vita al tempo.. ma nel “frattempo”… ho perduto! Non so come è successo, ma è così.. Ora mi ritrovo a vivere senza tempo.. e sia quel che sia.. Eppure vivevo le mie passioni, o così mi sembrava di fare.. costruivo castelli, o così mi sembrava di fare.. ma poi la tempesta della vita, ha spazzato via tutto.. e il tempo, per me, ha assunto un altro significato.. non esiste, ecco, non ci posso pensare.. è un pensiero che non ci sta nella mia testa.. Non ci sta.. Hai ragione, Cristiano, il tempo mi ha visto cadere dai miei troni di luce, e io che sono uno scorpione.. non lo voglio più pensare.. cancellato.. senza tempo.. solo nel presente.. in pieno contatto solo con me stessa.. Grazie per avermi permesso queste riflessioni.. in questo momento ho fatto un piccolo passo in avanti… Grazie a te..
        Un abbraccio sincero… 😉
        Simo

  4. 8 lupus.sine.fabula 30 gennaio 2013 alle 15:11

    ‘Solo il presente sa chi sei’: scusa se sembrerò banale, ma mi è piaciuta molto la chiusa, lapidaria per me perché sembra parlare direttamente con me, con i miei pensieri, con i miei rovelli mentali; sembra interpellarmi con i suoi occhi neri che guardano fuori dalla cornice dei versi mi richiamano come fossero gli occhi di un ritratto rinascimentale… un fantasma che mi gira attorno…
    Grazie per avermi fatto provare una sensazione…

    • 9 Cristiano 30 gennaio 2013 alle 15:16

      Grazie a te per questo tuo commento! Mi ha fatto molto piacere…

      • 10 lupus.sine.fabula 30 gennaio 2013 alle 15:23

        Di niente, piacere mio leggerti

  5. 11 creepylaanan 30 gennaio 2013 alle 16:06

    io la matterei in musica.
    c’è del ritmo.

    • 12 Cristiano 30 gennaio 2013 alle 16:08

      continua a seguirmi, ho proprio qualche progetto musicale che quando sarà concreto posterò 😉 Grazie dell’intervento

      • 13 creepylaanan 30 gennaio 2013 alle 16:09

        allora avevo visto bene 😉

      • 14 creepylaanan 30 gennaio 2013 alle 16:12

        non seguo molto gli altri blog. pigrizia credo.
        ma sappi che dirò anche quello che non mi piace.

      • 15 Cristiano 30 gennaio 2013 alle 16:51

        Chiaro! 😉 anzi…se non esistessero obiezioni come faremmo a migliorare…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




Segui assieme ad altri 7.206 follower

Instagram

► Archivio

► Questa è la copertina del mio libro (CLICCACI SOPRA per saperne di più):

Clicca sulla copertina!

“Il verso del cane” è la nostra voce interiore. Siamo noi, che nel frastuono delle opinioni altrui, nei faccia a faccia con le nostre scelte interiori quotidiane permettiamo che la voce del cuore venga soffocata dalla paura mentre cerca invano di rivelare la semplice verità. Nessun altro meglio del cane rappresenta la solitudine dell’individuo, complice e ostaggio dei suoi (apparentemente) simili. Dedicato al mio primo cane, grande poeta e grande amico, Bubu.

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: