La Rinascita

cormonsdallalto

I pomeriggi assolati del tiepido aprile mi esortano a contemplare,

ad abbandonare ogni tipo di angoscia che pesa sulla coscienza

e a cogliere al volo questa fantastica occasione di rinnovamento spirituale e fisico.

Un evento inevitabile che si ripete da sempre, senza essere mai banale.

La primavera è patrimonio dell’universo.

La Rinascita di tutto.

Il cielo azzurro limpido avvolge e protegge ogni forma di vita sottostante

la quale magicamente durante questa stagione si colora di vita,

assorbe e condivide con gli altri esseri viventi l’energia ricevuta in dono dal dio Apollo.

Gli uccelli cantano felici e giocano a rincorrersi

geometricamente imprevedibili tra le nuvole seguendo diligentemente fino al tramonto

le direttive impartite da Eolo.

Verso sera in questo periodo dell’anno abitualmente amo girovagare in bicicletta

lungo le vie del paese e assaporare quel che resta del giorno.

E’ l’ora in cui la gente comune rincasa, si riunisce e si appresta a preparare la cena,

con la finestra semiaperta che lascia entrare la pace regnante nelle strade

e fluire all’esterno i profumi della cucina.

Quiete domenicale

Acquerello giapponese 

Mi sono regalato una scatola di acquerelli
di una marca giapponese così li ho inaugurati
immaginando un paesaggio orientaleggiante.

Una buona occasione

father-and-son-1717770_960_720

E’ passato già più di un mese dalla sua dipartita.
E oggi è la Festa del papà.
Sarà pure una festa commerciale, come la maggior parte delle festività sul calendario ma a volte ricordare fa bene e una ricorrenza può venire in aiuto quando il nostro tempo scappa, inseguito dalla quotidianità, dalla routine.
Oggi quindi cogliete l’occasione per abbracciare vostro padre, senza timori, senza rimorsi, perché anche se possono sembrare parole banali, che lo vogliamo o meno, siamo sangue del suo sangue, e un mese fa questo sentimento l’ho percepito come non mai.
Fatelo finché l’amore è tangibile, finché tutto è possibile!
Peace.

Buon viaggio. 

Muricreativi

Fili che ci uniscono tra sogno e realtà – Il successo di “YOUR NAME” nelle sale italiane.

Tale il successo italiano di YOUR NAME che, per la prima volta, un film di animazione giapponese torna a grande richiesta al cinema: 31 gennaio e 1 febbraio.

L’ho visto e, ragazzi, che dire…CAPOLAVORO.

I temi trattati in questo “romanzo animato” sono la contrapposizione tra paesino di provincia e città, tra tradizione e progresso, tra conscio e inconscio, tra sogno e realtà, tra vita e morte.

Una relazione per nulla scontata, una ricerca, un viaggio interiori ed esteriori che i due protagonisti affrontano individualmente per conoscere la verità (imprevedibile) che li unisce e che viene svelata ovviamente solo alla fine. Il TEMPO è il regista.

Un film che commuove senza toccare tasti facili, che lascia dei bei quesiti sulla vita, sui fili invisibili che ci legano tutti, senza essere MAI scontato e buonista. 

Consigliato anche a chi non ama gli anime.


Segui assieme ad altri 7.339 follower

Instagram

► Archivio

► Questa è la copertina del mio libro (CLICCACI SOPRA per saperne di più):

Clicca sulla copertina!

“Il verso del cane” è la nostra voce interiore. Siamo noi, che nel frastuono delle opinioni altrui, nei faccia a faccia con le nostre scelte interiori quotidiane permettiamo che la voce del cuore venga soffocata dalla paura mentre cerca invano di rivelare la semplice verità. Nessun altro meglio del cane rappresenta la solitudine dell’individuo, complice e ostaggio dei suoi (apparentemente) simili. Dedicato al mio primo cane, grande poeta e grande amico, Bubu.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: